Approvato da EuropeAID un nuovo progetto di Global Education

Approvato da EuropeAID un nuovo progetto di Global Education

dic 31 2014

Buone notizie dalla UE in chiusura di anno. EUROPEAID approva un nuovo progetto di GLOBAL EDUCATION che vede il pieno coinvolgimento delle Marche.

A dicembre 2014 la Commissione Europea- Direzione Generale per lo sviluppo e la cooperazione EuropeAid, ha approvato il progetto europeo “Global School: EYD 2015 to embed global learning in primary education/ Scuole globali: anno europeo dello sviluppo 2015 come opportunità per inserire l’educazione globale nella scuola primaria”, presentato dalla Provincia di Trento come capofila. Il progetto prevede una partnership dove sono coinvolti sia autorità locali, sia soggetti della società civile, di dieci Paesi europei: oltre all’Italia (Trentino e Marche) Francia, Irlanda, Spagna, Austria, Bulgaria, Lettonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceka. L'educazione globale è una prospettiva educativa che emerge dal fatto che oggi si vive e si interagisce in un mondo sempre più globalizzato e interdipendente,  è quindi importante dare a chi apprende le competenze per capire le sfide sociali, politiche, culturali e ambientali di oggi e riflettere sul proprio ruolo all’interno di una società globale interconnessa.Partner Italiani, oltre al capofila, il Centro per la formazione alla solidarietà internazionale di Trento, la Regione Marche settore Cooperazione allo sviluppo e l'ONG marchigiana CVM

Le Marche ed il Trentino partono da un’ importante esperienza di molti progetti di educazione alla cittadinanza globale, realizzati da numerose associazioni di solidarietà internazionale, dagli insegnati e da numerosi progetti attivati nelle scuole; con questo progetto si intende in primo luogo organizzare, coordinare, valorizzare ed armonizzare questa ricchezza di esperienze nel nostro territorio. Il progetto intende quindi attivare nel primo ciclo di istruzione un nuovo spazio di apprendimento e partecipazione finalizzato a sviluppare valori, atteggiamenti, conoscenze e abilità che permettano di partecipare alla realizzazione di un mondo più giusto, più equo, rispettoso dei diritti umani e dell'ambiente. Il progetto propone inoltre di definire e promuovere modelli di “Educazione Globale nella scuola” replicabili attraverso la creazione di reti locali di 152 scuole europee che in modo strutturato integrano l’Educazione Globale nel curriculum. Il progetto prevede quindi le seguenti attività: 1. sviluppare linee guida e casi studio utili ai decisori degli Enti Locali e alle Scuole per facilitare l’inserimento delle competenze di educazione globale nei piani di studio; 2. sostenere e formare gli insegnanti nell’inclusione dei temi dell'educazione globale nella loro pratica didattica e valorizzare le esperienze di associazioni e organizzazioni; 3. promuovere consapevolezza e sostegno di insegnanti e genitori durante l'anno europeo dello sviluppo - EYD 2015 attorno ai temi dell'educazione globale.

 

 

 

E' online il nuovo portale dell'EYD 2015 (Anno EUROPEO dello SVILUPPO)Un'agenda per il futuro della cooperazione allo sviluppo - European Year for DevelopmentInformare, sensibilizzare, coinvolgere i cittadini europei sui temi della cooperazione e dello sviluppo globale. Sono questi gli obiettivi dell’EYD2015 con il motto “il nostro mondo, la nostra dignità, il nostro futuro”. Per la prima volta l’UE dedica un anno tematico alla sua azione esterna, alla dimensione della cooperazione allo sviluppo. 

E' on line il nuovo portale della DG Development and Cooperation  - EuropeAid. La DG DEVCO_EuropeAid è la direzione generale della Commissione Europea responsabile della messa in pratica dei programmi e dei progetti di aiuto esterno in tutto il mondo.per contribuire significativamente agli obiettivi di sviluppo dell'UE e agli Obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite. L'Unione europea, composta dai suoi stati membri e dalla Commissione Europea, è il maggior donante a livello mondiale di aiuto.

PERCORSIDIPACE:EU è il portale marchigiano su diritti, educazione cittadinanza nato per migliorare nel territorio marchigiano la qualità della comunicazione sui temi della cooperazione internazionale, dell'educazione allo sviluppo, del dialogo interculturale, dei conflitti e della pace ed è realizzato nell'ambito del progetto denominato ClimATE Change – cofinanziato dall'UE (EuropeAid/131141/C/ACT/MULTI). 

Rinnovato nella grafica e nei contenuti il sito intende configurarsi come punto di riferimento per il mondo dell'associazionismo legato alla cooperazione e alla solidarietà internazionale . Configurato con tali caratteristiche, percorsidipace.eu è il primo contenitore di questo tipo nelle Marche.  VAI AL BLOG

Visita il blog del progetto EuropeAID European Dynamics for DEAR efficiency.  Il progetto, che si concluderà alla fine del 2015 si realizza in 4 diversi paesi europei e vede come capofila la Regione PICARDIE (FR), la Regione della TURINGIA (DE), la Provincia del LUSSEMBURGO (BE), la Regione MARCHE (IT), le ONG EWNT (DE) e COSPE (IT).


VAI AL BLOG

Visita il blog del progetto EuropeAID Climate Change.  Il progetto, che si concluderà a marzo 2016 si realizza in 4 diversi paesi europei e vede come capofila l'ONG COSPE (IT) e come partners di progetto l'ONG PNG (PL), l'ONG KOPIN (MT), l'ONG INKOTA (DE), la Regione MARCHE (IT), le associazioni e AIAB e CICMA (IT).

Vai al BLOG.

Visita il sito dedicato alla COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA con notizie sulle attività delle Marche nei programmi comunitari transnazionali, transfrontalieri. Tutte le notizie sui programmi IPA CBC; SEE, MED e sulla nuova programmazione della CTE per il periodo 2014/2020. Per approfondimenti visita la pagina European Territorial Co-operation sul sito dell'UE (in lingua inglese). Guarda il video con il nuovo logo di INTERREG per il 2014/2020

Guarda il video della campagna di Natale di MARCHESOLIDALI Coordinamento di 30 Organizzazioni Marchigiane . INFO QUI 


#ADOTTA UN PROGETTO

UpP

Grazie all’art. 15 della LR n. 9/02 sulla cooperazione allo sviluppo e solidarietà internazionale nel 2009 è stata costituita l'Associazione “Università per la pace” con sede ad Ascoli Piceno. UpP svolge attività di ricerca e promozione della conoscenza e della diffusione delle tematiche relative alla promozione della cultura della pace e dei diritti umani” e, a questo fine, “realizza un centro di documentazione collegato con le banche dati nazionali, europee ed internazionali, provvede alla produzione di materiale didattico e informativo, promuove programmi di educazione sui temi della mondialità e della pace, promuove progetti e campagne nazionali di solidarietà internazionale, convegni, tavole rotonde e seminari, stage sui temi della pace. VAI AL SITO DI UpP